L'Apicoltura

I mieli Fiorillo nascono dalla passione dei cugini Dario e Francesco Fiorillo sempre circondati da un team di fidati ed esperti apicoltori.
L’azienda Fiorillo è a Vibo Valentia, in Calabria, una splendida lingua di terra che si tuffa del mar Mediterraneo. Questa località ha un clima mediterraneo che favorisce lo sviluppo di una flora molto ricca, ideale per la produzione di mieli sani, particolari e pregiati.
La varietà della flora offre differenti tipologie di miele: i Fiorillo selezionano esclusivamente i mieli migliori al fine di garantire a tutti gli appassionati un prodotto di estrema qualità.

apicoltura

Lavorazione e Confezionamento

La produzione del miele fa intrecciare il lavoro delle api con quello dell’apicoltore, che, nel caso dell’azienda Fiorillo, lavora nell’assoluto rispetto di ogni alveare. Le api, infatti, estraggono il nettare che rispecchia l’aroma e le sfumature dell’ambiente in cui si è sviluppato.
L’apicoltore preleva, con cautela, i favi contenenti il frutto del lavoro delle api; per il benessere di tutto l’alveare, non si prende tutto il nettare ma se ne lascia una parte a disposizione delle api per permettere loro di superare il rigido periodo invernale. I favi vengono posizionati nello smielatore che estrae il miele ancora in uno stato liquido. In seguito si passa alla filtrazione per togliere i residui di cera e si lascia maturare il miele per qualche settimana. Il miele è, così, pronto per arrivare sulle tavole di tutti i suoi estimatori. Tutte queste operazioni sono realizzate rispettando tutte le norme previste senza nessun trattamento o pastorizzazione del miele e in un ambiente completamente sterile e igienizzato.  Il focus dell’azienda Fiorillo è, infatti, quello di offrire un prodotto naturale che conservi intatte tutte le sue benefiche proprietà.
Tutti i mieli Fiorillo sono prodotti in Italia.

lavorazione

IL MIELE

Il miele, oltre a rappresentare il mondo delle api, ci parla di uomini, che quotidianamente reinventano il mestiere di apicoltore, intrecciato tra la raccolta del miele e la sopravvivenza delle api, sempre più vulnerabili, ci parla anche di territori, rappresentati dal loro ambiente floreale, che si manifesta attraverso le diverse sfumature di profumi e di sapori.

Il miele lo fanno le api, ma lo producono le piante, è questa la ragione per cui a volte si parla di mieli e non di miele, ogni tipo di miele assume le caratteristiche della pianta su cui le api raccolgono il nettare.

Dunque, il miele non è soltanto un dolcificante naturale, ma il ritratto gustativo della nostra terra, aprire un vaso di miele di arancio, e sentirne il profumo, si ha come la sensazione di ritrovarsi in terre di Calabria, affascinati dal profumo di zagara in fiore.

500g-arancio-c